TESTIMONIANZE DEB DAL 2011 AL 2016

FEDERICA CASAGRANDE DEBUTTANTE 2015
FEDERICA CASAGRANDE DEBUTTANTE 2015

 

 

 

A Stresa c'è un regno incantato dove le aspiranti Debuttanti possono seguire i loro sogni e coltivare i loro talenti.
È un luogo incantato dove è possibile imparare tante cose e scoprire il vero significato dell'essere una principessa.
In questo luogo le nuove amicizie danno sempre il via a meravigliose avventure, qui i talenti nascosti riescono ad emergere e i sogni possono davvero diventare realtà.
 Le Deb possono imparare ad essere eleganti e leali, aggraziate, intraprendenti, amorevoli, gentili proprio come Cenerentola.
 Un'aspirante principessa impara che soltanto quando riuscirà a credere davvero in se stessa e negli altri che la vera magia avrà inizio.
Il Ballo delle Debuttanti di Stresa è un posto dove nascono i ricordi...
 ricordi che dureranno per sempre.


 

CONOSCO UNA DONNA STRAORDINARIA!

Ecco una testimonianza di Maria Ylenia Carbone debuttante 2013 alla quale è stato assegnato il titolo di "Leader Emotivo" e capirete perché ... Grazie Maria Ylenia per le tue parole soprattutto perche sincere e spontanee. Questi sono i rapporti che si creano al Ballo Debuttanti di Stresa, una vera grande famiglia.

 

Ciao Giovanna,

Come stai tutto bene? Come procedono i vari eventi? 

Ogni giorno posso constatare l'enorme evoluzione del Ballo. 

Ho notato le varie aziende, organizzazioni, che hanno deciso di sostenere il Ballo e di aggiungersi tra le tue collaborazioni.

Ho letto anche della possibilità che stai offrendo di lavorare con te. Insomma, non finisci mai di sorprendermi. 

Tutti possono constatare l'enorme lavoro che stai facendo, ma soprattutto che il tuo non è un evento mondano, bensì un evento ricco di esperienze che hanno l'obiettivo di far crescere e migliorare le varie il bagaglio socio-culturale delle partecipanti.

Tempo fa, ti ho parlato del corso di animazione che stavo frequentando. 

Ieri è stata l'ultima lezione e ci hanno chiesto di portare alcuni simboli (oggetti, frasi, canzoni, ecc.) che ci rappresentavano e che avessero un significato importante per noi.... Io ne ho portati 4: un paio di scarpe bianche, uno specchietto, una collana e una coroncina.

Ti ricordano qualcosa?

Le scarpe: per me significavano sacrificio, lotta. (prima del ballo non avevo mai portato i tacchi, essendo una ragazza alta). Michela, dalla prima lezione, ci fece indossare i tacchi, affinché potessimo abituarci ad indossarli. Non ero brava a portarli allora, e nemmeno adesso, ma sono riuscita a sopportarli per una settimana intera. Quindi per me simboleggiavano anche la forza che ci vuole per arrivare ad un obbiettivo.

La collana: senso di leggerezza, tranquillità. Sulla vostra collana è rappresentata una ballerina. Quando ballo, esisto io, sono molto egoista in questo. Ma mentre una persona balla, esprime tutto quello che prova in quel momento e chi guarda è capace di percepirne lo stato d'animo del ballerino/a. Una tranquillità che, in quella settimana, siete riuscite a darmi e che mi accompagna ogni giorno.

La coroncina: ho immaginato che ognuna di voi fosse un brillantino. L'unione di tutti questi brillantini, rende luminosa la coroncina. Ognuno emana una luce diversa. Ma insieme riescono a far sognare ogni ragazza che aveva il sogno di diventare principessa per una notte. Perché una coroncina senza brillantini, senza luce, è come vivere una vita senza ricevere o trasmettere amore.

Ed infine lo specchio. Ricordi? Quel piccolo specchietto azzurro che ci avete regalato all'incontro conoscitivo? Ecco... ogni volta che mi specchio, mi venite in mente. Mi vengono in mente tutti i momenti meravigliosi che abbiamo trascorso insieme. 

Partendo dalla tua chiamata del giorno 17 dicembre 2012 alle ore 20.37, quando per la prima volta ci siamo sentite.

Fortunatamente ricordo tutto, spero che i miei ricordi mi facciano compagnia affinché io possa sentirvi più vicini e portarvi sempre con me. 

Inutile dirti che non vedo l'ora di rincontrarvi per avere altri momenti da ricordare.

Siete la mia famiglia. Siete le cose che ho, le più belle e le più care. Se potessi, mi trasferirei direttamente lì con tutti voi.

A lavoro sabato, mentre facevo animazione durante una festa privata, un bambino di 6 anni mi si è avvicinato chiedendomi una cosa: Ylenia, tu dici che ridere fa bene, che ti rende felice, ma come si fa ad essere felici? Come posso capire quando lo sono?

Quel bambino mi ha spiazzata, ma dopo qualche minuto che ci ho pensato, analizzando velocemente la mia vita, ho capito una cosa. La felicità non è fatta solamente di gioie o di emozioni meravigliose. Bisogna sempre soffrire un pò prima di essere felici. Ed io, da quando vi ho conosciuto, lo sono. Sorrido sempre e non mi preoccupo più delle varie critiche della gente causate dalla gelosia, a meno che esse non mi permettano di crescere o di migliorarmi. Non mi preoccupo più di avere un periodo negativo, perché so che non sono mai sola, perché ho voi che mi date la forza di affrontare le varie difficoltà, le varie prove che la vita ti propina. 

Insomma, mi avete cambiata, mi avete fatto capire che ci sono dei legami che vanno oltre la distanza, che non è tutto oro quello che luccica, ma soprattutto ho capito che se una persona vuole far parte della tua vita, in qualche modo ci riuscirà. 

Ti ringrazio di cuore. Tutto questo è merito tuo. Sei riuscita a trasmettere ad ognuna di noi, tantissime emozioni e ci hai fatto crescere. 

Come sempre, le mie email sono lunghissime. Tra le mille cose che hai da fare, c'è una rompiscatole che ti scrive dei romanzi lunghissimi. 

Ti allego le foto di due settimane fa, quando Michele ha avuto un permesso straordinario ed è venuto a trovarci.

Raccontami un pò tutto quello che mi stò perdendo, purtroppo... Non preoccuparti se mi risponderai tra qualche giorno, una settimana o un mese.

Mi raccomando, salutami tutti!!! Un bacione enorme

Maria Ylenia (l'uragano)


CUBELLO ANTONELLA 

(vincitrice 2014)


Il Ballo delle Debuttanti non è solo un sogno che diventa realtà, non è un evento che rimane isolato ad un breve periodo della tua vita: è un’ emozione che ti attraversa il cuore, che ti travolge trasportandoti in un universo parallelo fatto di gioie e sensazioni meravigliose. Vivendo una settimana in compagnia delle altre debuttanti ho capito cosa  significhi condividere gli stessi ideali e sogni: desiderare potersi sentire come le principesse che sin da piccole abbiamo tutte sempre ammirato, essere coccolate e sperimentare una vita all’insegna della cultura e dell’eleganza. Il Ballo è il regalo che i miei genitori mi hanno fatto per la raggiunta maggiore età e devo ringraziarli perché in certo senso ho ricevuto un duplice regalo, non la partecipazione in sé ma tutto ciò che questo evento ha saputo donarmi. Ho avuto la possibilità di mettermi alla prova, dimostrare agli altri ma soprattutto a me stessa, ciò che sono e quanto valgo. Quest’esperienza mi ha catapultata in un mondo fantastico, mi ha permesso di vivere momenti unici che andavano dalla mattina quando appena sveglia decidevo con la mia compagna di stanza gli abiti per la giornata, alle cene di gala, dove, in compagnia dei cadetti eravamo tutte principesse bellissime ed eleganti. La vittoria è stata l’emozione più grande della mia vita, non me lo sarei mai aspettato: non avendo mai partecipato a concorsi non pensavo di essere all’altezza di un titolo per me così importante. Ma non ho vinto solo il ballo, ho vinto quelle amiche che ho conosciuto nella settimana preparatoria a Stresa, quelle ragazze semplici e fantastiche con cui ho condiviso ogni singolo momento senza pensare al concorso, perché è questo il bello del Ballo delle Debuttanti: Non è un concorso! E’ l’esperienza più bella che un adolescente come me possa vivere, non solo perché dà l’opportunità di incontrare persone con cui stringere legami anche dopo l’evento, ma perché ti ‘forma’ come persona. Impari a conoscere te stessa e il tuo corpo tramite lezioni di psicologia e cura dell’outfit, impari a ballare e a sentirti aggraziata, impari a tirar fuori la principessa che c’è in te! Il Ballo è un’emozione che ancora adesso mi fa rabbrividire, è una gioia continua, è un’esperienza di cui farò tesoro per la vita! Oggi sono stata alla prova abito per il ballo della scuola militare Teuliè e tornando a casa mi sono soffermata a pensare quanto il Ballo delle debuttanti di Stresa mi abbia cambiato la vita e mi sono accorta che tra un problema e l'altro non sono riuscita a ringraziare l'associazione quanto avrei voluto. Parto da Michela, che con le sue lezioni ogni giorno ci lasciava non solo un insegnamento pratico ma anche etico: la danza unisce tutti e a prescindere dalla bravura di ciascuno permette di vivere emozioni senza paragoni, è un modo per esprimerci e conoscerci. Le sue lezioni non si "limitavano" alla spiegazione dei passi, erano ore stupende passate tra sorrisi e battute. Da lei ho imparato l'autoironia per la mia scarsa coordinazione e capacità di ballare il valzer. Ringrazio Claudia, per essersi posta subito alla nostra pari, un' insegnante ma anche una ragazza che come noi ha realizzato il suo sogno e i cui consigli per affrontare l'esperienza sono stati importantissimi, non solo per quanto riguarda il bon ton ma anche dal punto di vista emotivo. Un ringraziamento speciale va ad Elena, la "tutto fare", che è stata un punto di riferimento per qualsiasi problema o richiesta, un vero e proprio angelo custode. La mia riconoscenza va anche a Grazia ,le cui lezioni hanno unito cultura e divertimento (ironizzando sulla nostra scarsa conoscenza dell'italiano corretto), ai fotografi Giancarlo e Nicola che hanno catturato gli attimi più belli di questo grande evento e allo stilista Roberto, il cui abito da favola sembrava esprimere a pieno la mia personalità romantica. Un grazie di cuore va a Giada, che mi ha sostenuta dal primo giorno: anche lei come Elena è stata un punto di riferimento ma soprattutto un modello da seguire. Lei e Gaia avendo già vissuto l'esperienza hanno saputo darmi i consigli migliori. Gaia è stata ed è tutt'ora per me un esempio importantissimo: così semplice, determinata ed estroversa, mi ha fatto capire che la cosa più importante è credere in se stessi e non cambiare per nessuna ragione. La forza e il coraggio che mi hanno dato le sue parole poco prima della fatidica scalinata sono per me il più grande regalo che mi potesse fare: non sarei stata la stessa senza di lei. Ma ringrazio moltissimo anche Federica (la vincitrice 2012) che con le sue rassicurazioni e le sue parole dolci ha reso più belli i momenti passati insieme. Maria Ylenia, l'uragano della situazione, è riuscita a stravolgere tutto e tutti con il suo essere così positiva, il suo sorriso smagliante e la sua vitalità: è un tesoro di ragazza e la ringrazio per essermi stata vicina come una sorella. Infine il ringraziamento più importante e grande va a Giovanna! Non riesco a trovare le parole per dimostrarle il mio riconoscimento, forse perché semplicemente non ci sono parole per descrivere una donna eccezionale come lei! Sin dalla prima conferenza a Stresa, nel settembre 2013 mi ha riempito il cuore con le sue parole dicendo: "Hai i tratti somatici di una principessa!" E' stato il complimento più bello che io abbia mai ricevuto e tutt'ora sorrido quando mi soffermo a pensarci. Poi finalmente con l'inizio della settimana preparatoria è iniziato il mio sogno: devo confessarle che alle volte ho vissuto con l'ansia di non essere "abbastanza" o di aver fatto errori irrimediabili per via della storia delle "palle nere", ma la ringrazio. Con le sue correzioni e i suoi consigli ho capito che dovevo tirar fuori tutta me stessa per far capire quanto avessi da offrire...Lei è una donna che io ammiro moltissimo: mi ha insegnato il valore dell'eleganza e della raffinatezza ,il buon gusto e la classe! Non è stata solo colei che ha dato forma ai miei più grandi desideri, è stata una mamma, una sorella, un'amica. Qualsiasi problema avessi sapevo di poter rivolgermi a lei ed è stato fantastico sentirmi coccolata come a casa in quei giorni. Lei e suo marito, con la vostra disponibilità siete stati unici! Spero di essere riuscita a farle capire quanto per me questo ballo sia stato importante e per quante altre ragazze come me potrà esserlo in futuro grazie alla vostra associazione. Dare la possibilità di diventare vere principesse è il regalo più bello che si possa fare, Grazie! Ci tenevo anche a sottolineare che il mio sogno non è finito a Stresa, grazie a lei ora vivo una vita parallela oltre a quella scolastica, una vita fatta di impegni e lezioni interessantissime, una vita da vera principessa come quella che sin da piccola ammiravo e speravo di vivere…Grazie di tutto. 


RASIZZI ELVIRA

(damigella 2014)

 

In qualità di Damigella non posso che ritenermi più che soddisfatta di quest'esperienza fantastica. Fin dal primo giorno tutto si è rivelato al di sopra delle mie aspettative : la convivenza con le ragazze, il legame con gli insegnanti, l'aspetto creativo delle lezioni, tutto è stato sorprendentemente piacevole. Il fatto di volerci far conoscere il territorio poi, ha fatto si che le giornate fossero meno monotone, con la mattinata dedicata alle escursioni e il pomeriggio impegnato per via delle lezioni. La vera emozione del ballo a parere mio è la settimana preparatoria, dove noi ragazze stringiamo amicizia e ci divertiamo insieme nell'unico scopo di raggiungere felici la cima della scala dei sogni : il ballo fa da cornice, sicuramente una splendida cornice, ma il vero quadro è tutto ciò si vive prima. D'altronde però non si può togliere importanza al vero motivo che ha spinto me e moltissime altre ragazze a prendere parte a questo meraviglioso evento : quello di sentirci Principesse per una sera, accompagnate da un Cavaliere che ci affianchi con rispetto ed educazione durante la serata, facendoci sentire al centro di un'atmosfera magica, unica ed irripetibile. Un ballo senza eguali, che ha visto nei nostri sorrisi il compimento di un grande sogno grazie all'impegno di Giovanna e dell'organizzazione che per noi non solo hanno rappresentato un punto di riferimento per l'intera settimana, ma una vera e propria famiglia con la quale condividere gioie, emozioni, preoccupazioni e lacrime. Un grazie di cuore ad ognuno di voi per aver reso possibile il sogno di una notte che rimarrà nel cuore una vita intera.


DE LELLIS MICHELLE

(damigella 2014)

 

“E il sogno realtà diverrà...”

Può sembrare strano iniziare con la citazione di una fiaba, ma è proprio quello che io ho vissuto!

Quando ho deciso di prendere parte a questo ballo non avrei mai pensato di poter fare così tanta strada e di cambiare così tanto: sono arrivata domenica 2 marzo a Verbania come una ragazzina riservata e piena di paure ma più passavano i giorni, più io crescevo mentalmente e culturalmente!

Ora guardandomi allo specchio trovo una persona spigliata, energica e se possibile ancora più entusiasta rispetto a quando mi sono iscritta al Ballo delle Debuttanti.

E' stata un'esperienza meravigliosa che mi ha fatto conoscere molte persone nuove e soprattutto mi ha aiutato a conoscere meglio me stessa capendo che la mia riservatezza può diventare un pregio e non un difetto, come spesso la vedo io!

Una cosa che mi ha colpito molto è stata poi il legame che si è venuto a creare tra noi ragazze, il modo in cui ci siamo sostenute a vicenda durante il corso di tutta la settimana e il nostro affiatamento!

Il momento che però ricorderò con più gioia sarà quella "spaventosa" discesa dalle scale, l'agitazione, la tensione e il backstage frenetico.. è stato forse proprio in quel momento che ho veramente realizzato dove fossi e cosa stessi per fare!

Mi sembra ancora di sognare ad occhi aperti!

Sono grata ai miei genitori per avermi aiutato a realizzare questo sogno

come sono grata a tutto lo staff e soprattutto a Giovanna, senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile!

Un solo grazie non basta per far capire quanto io sia riconoscente!


MENCARAGLIA CLIZIA

(testimonial solidarietà 2014)

 

Ammetto che di mia spontanea volontà non avrei mai partecipato al Ballo delle Debuttanti, è una cosa a cui sinceramente non avevo mai pensato e che credevo fosse riservata solo all’élite della società; inoltre pensavo di essere troppo grande, dall’alto dei miei quasi 27 anni, per sognare di essere una principessa delle fiabe. Se ho partecipato, quindi, è stato perché mi hanno invitata come testimonial, per portare un messaggio di speranza e di positività, in quanto ho superato una grave malattia. E, devo dire, che sono stata catapultata io in un mare di positività e in un’atmosfera meravigliosa. Fin dal primo giorno si è creata una grande intesa tra noi ragazze; abbiamo vissuto un’intensa settimana all’insegna di escursioni turistico-culturali in luoghi stupendi e lezioni molto interessanti di galateo, bon ton, dizione, psicologia, gestione del proprio outfit e della propria immagine, ballo e portamento, che sono culminate nel Gran Ballo del sabato sera.

Perciò, credo che sia d’obbligo ringraziare ogni singola persona che ha svolto il proprio lavoro con determinazione e passione e che ci è stata accanto supportandoci e sopportandoci: la prima è Giovanna, che mi ha dato l’opportunità di vivere questa piccola fiaba, sempre affiancata dall’instancabile Elena, poi Michela che riuscirebbe a far danzare anche i sassi, Claudia che ci ha ricordato l’importanza delle buone maniere, Maria Grazia che ci ha fatto divertire con le sue lezioni di dizione, Vito che ci ha aiutato a prendere coscienza delle nostre emozioni per sviluppare l’autostima, Santy e Cristina che ci hanno consigliato cosa è meglio per la cura di noi stesse, Roberto per averci fatto indossare abiti da vere principesse e poi ancora fotografi, giornalisti, ex-deb e tutti gli altri membri dello staff dell’associazione APE VCO.

Con gioia, posso dire di aver vissuto anche io quella fiaba e di aver riscoperto quel sogno in cui tutte abbiamo sperato almeno una volta nella vita, accanto al mio Cavaliere che mi ha fatto sentire davvero come una vera Principessa.

E affermo con convinzione che questa è stata una delle esperienze più belle della mia vita, di cui porterò sempre un bellissimo ricordo, che sicuramente non si è esaurito nella sola serata del ballo e della settimana preparatoria, ma rimarrà vivo grazie alle bellissime amicizie che sono nate.

E’ sicuramente un’opportunità di crescita, per riscoprire se stessi e acquisire una nuova consapevolezza.  

Quindi, con mia grande sorpresa, mi ritrovo qui a consigliare vivamente a chiunque legga queste parole di partecipare al Ballo delle Debuttanti di Stresa, un sogno principesco tra cultura, storia, tradizione, solidarietà e valorizzazione del territorio, da vivere almeno una volta nella vita e che sicuramente non vi lascerà deluse.

Ragazze… testa alta e “accendete la luce”!


BERTOLI ALICE

 

Sono Alice Bertoli, ho diciassette anni e lo scorso 8 marzo ho preso parte al ballo delle debuttanti di Stresa. In un ambientazione da favola posso dire di aver fatto avverare un piccolo sogno: essere una principessa per una sera, tuttavia essere una debuttante non significa solo questo, infatti, grazie soprattutto alla settimana preparatoria, ho avuto la possibilità di riscoprire la grazia, l'eleganza e la sfarzosità di un mondo che si può dire ormai quasi scomparso.

Questa esperienza è stata istruttiva e ho avuto la possibilità di arricchirmi culturalmente, io e le mie compagne di debutto abbiamo seguito lezioni di galateo, dizione (scoprendo con stupore di sbagliare gli accenti di parole di uso comune), psicologia, gestione della propria immagine, lezioni di trucco e parrucco, ma soprattutto lezioni di valzer e portamento. Le lezioni di danza tenute da Michela Beltrami si possono dire la cigliegina sulla torta per chi come me ha una passione per i balli di coppia. Posso inoltre dire che le lezioni di portamento sono state particolarmente utili per migliorare la mia andatura prima, ammettiamolo, un po' sbilenca. Abbiamo inoltre imparato a sostenere un colloquio di lavoro con la dialettica, l'outfit adeguato e la giusta sicurezza in se stesso. Approfitto di questa occasione per ringraziare tutti gli insegnanti perchè grazie a loro ho superato la mia timidezza e ho acquistato maggiore sicurezza in me stessa superando così molte mie paure. Il coronamento di questo sogno è stato assolutamente il ballo della sera del 8 marzo, nonostante l'agitazione e le forti emozioni, è stata una delle esperienze più belle della mia vita fin ora. Un ringraziamento anche agli stilisti, i truccatori e i parrucchieri che ci hanno dato la possibilità di sentirci bellissime.

Non posso non menzionare le mie compagne di debutto e i cadetti che sono stati veramente fantastici e che hanno reso ogni istante perfetto. Spero che i legami e le amicizie formatisi, siano durature, cosa di cui finora non ho mai dubitato. Infine porgo i miei più grandi ringraziamenti alla signora Giovanna Pratesi che ha realizzato un mio piccolo sogno segreto che credevo irrealizzabile.


BERTONE BEATRICE

 

Grazie a Lei sono stata anche una principessa… Lei, che ora non c’è più e mi manca tanto...

Questo ballo è stata una favola per me che è ancora viva nel mio cuore… Ho avuto l’opportunità di sentirmi me stessa per un’intera settimana, di realizzarmi e sperimentare tutto ciò che desideravo. Ho conosciuto ragazze meravigliose e uno staff incredibile, sempre pronto ad aiutarci per sentirci ancora più belle. Persone molto qualificate e ricche d’amore per la loro passione. Queste persone mi hanno insegnato molte cose, partendo dalle più semplici che credevo scontate e inutili ma invece molto importanti. Ho avuto la possibilità di sentirmi protagonista della mia vita e di vivere un momento magico, pieno di emozioni, che come ci ha insegnato Vito sono molto diverse dai sentimenti... Ho imparato come prendermi cura di me stessa assieme a Giovanna, Cristina e a Santy, a comprendere cosa realmente fosse il Galateo e quali erano le sue regole insieme a Claudia e ad utilizzare in modo  corretto l’uso della nostra bella lingua italiana con Maria Grazia. Come non ricordare le divertenti e fantastiche lezioni di ballo insieme a Lei? Amo la danza e Lei me ne ha fatto innamorare ancora di più! Michela mi ha insegnato a ballare il walzer, e direi che in quella piccola pista da ballo il passo famiglia salva sempre!!! Quante emozioni sto rivivendo a scrivervi questo!!!!!! Emozioni che resteranno sempre nel mio cuore…  e allora, per voi che volete essere delle piccole principesse,  modelle coccolate da Hair Stylist, da Make up Artist, da uno stilista tutto vostro ed essere paparazzate da giornalisti e fotografi ma senza dimenticare i veri principi di questo ballo e tutto ciò che si può imparare da esso… Giovanna è li per voi e per il vostro sogno… e con la sua passione e l’impegno di tutto il suo staff, il sogno realtà diverrà… Grazie nonna


FALCONI VILLACRES ANGELA MICHELLE

 

Ci sono tante cose che posso dire riguardo questo ballo, tante emozioni da poter descrivere, tanti ricordi che possono essere raccontati.

Quella che abbiamo avuto è stata una settimana unica e fuori dal comune, tanto lunga e impegnativa, ma allo stesso tempo corta.

Le ragazze incontrate non sono diventate solamente delle compagne, bensì delle sorelle, pronte a starti vicino in qualsiasi occasione. Dei cadetti si può dire che sono stati dei veri gentleman, simpaticissimi e dolci. Il modo in cui abbiamo legato, sia tra cadetti e deb, che con lo staff è stato impressionante.

La consiglio vivamente anche a chi pensa che non sia adatto a lei, perché è un'esperienza irripetibile. 


FOVANNA MARTA

 

È iniziato tutto per gioco l'anno scorso con l'iscrizione ma,  purtroppo, a causa di impegni scolastici non ho potuto parteciparvi.

Ho nuovamente compilato quei moduli per iscrivermi all’edizione 2014 consapevole che non sarebbe stato un impegno da sottovalutare.

Mentre compilavo il questionario la domanda che vagava nella testa era: "riuscirò ad affrontare me stessa? Riuscirò ad essere femminile quanto basta?". Ci sto lavorando e credo che mi ci vorranno parecchi anni, ma con l'aiuto di questa esperienza ho potuto dare il via a questa missione.

È stata una settimana che mi ha dato modo di mettermi in gioco, di conoscere ragazze fantastiche, di imparare qualcosa da loro, anche la cosa più banale. Purtroppo non ho mai creduto realmente in me stessa, guardandomi allo specchio ho sempre visto i lati negativi e ciò non mi è mai stato d'aiuto. Sono una ragazza che ha sogni e ambizioni non proprio femminili, una ragazza cresciuta velocemente a causa delle grandi responsabilità  di cui ho dovuto farmi carico ma, con questa esperienza ho potuto, con fatica, paura e vergogna, tirare fuori lati del mio carattere che non sapevo neanche esistessero. Mi son messa in gioco e anche se non ho "vinto" nessun "Titolo" posso dire di essere andata a casa con la vittoria più grande: la consapevolezza della ragazza che sono e che posso diventare e, cosa più importante, sono andata a casa con amicizie vere.

Indossare un abito da sposa non rientrava nei miei sogni eppure, la sera del Debutto, guardandomi allo specchio, mi si é stretto un nodo alla gola e mi son commossa." Sono proprio io? Non sono bellissima ma... caspita neanche così male!".

Posso dire che questo Ballo è andato ben oltre le mie aspettative e naturalmente le sensazioni sono state talmente tante che è difficile scriverle in poche righe.

Ringrazio tutte le ragazze che mi hanno sopportato e che mi hanno appoggiata. Ringrazio anche il "mio" cadetto che mi ha tenuto per mano non solo la sera del debutto, ma per tutti i tre giorni trascorsi insieme, mi ha sopportata e supportato, in poche parole, è stato eccezionale.  È anche merito suo se son rientrata vittoriosa.

Ricorderò sempre questa esperienza con malinconica nostalgia e spero di poter rivivere quelle bellissime sensazioni attraverso gli occhi di un’altra fanciulla.

Il Ballo non è solo il momento in cui realizzi di essere una principessa, bensì il momento in cui, voltando le spalle al Regina Palace, a fine serata, con maglietta, jeans e trainers ti scende una lacrima di gioia e di tristezza e con un sorriso malinconico guardi avanti sperando di poter trasmettere le stesse emozioni quando le racconterai, perché ormai è solo più che un ricordo incancellabile.

Con sincero affetto abbraccio tutte le persone che ci hanno seguito giorno dopo giorno, che ci sono state vicino e senza esitazioni e pregiudizi ci hanno insegnato e accolto.

Con un grossissimo SMILE.


GAGLIARDI REBECCA

 

Non avevo mai pensato di partecipare ad un evento del genere, non perché pensavo che non mi potesse piacere, ma per il semplice fatto che essendo una persona molto riservata, inizialmente avevo pensato che sarebbe potuto essere un totale fallimento... ma ora posso dire con certezza che mi sbagliavo, anzi, devo ringraziare mia nonna che mi ha fatto cambiare idea e che mi ha spinta a partecipare!

E’ stata un’esperienza fantastica, una delle più belle che per adesso abbia mai vissuto…non pensate che dopo la settimana preparatoria e il gran debutto tutto sia finito perché non è assolutamente così, anzi!

E’ stata un’esperienza che mi ha aiutata a crescere, che mi ha fatto conoscere persone fantastiche con le quali si è instaurata una complicità e un rapporto di amicizia che non è facile trovare al giorno d’oggi…e inoltre ho scoperto tantissime cose nuove di cui prima non sapevo niente, il bon ton ad esempio, sapevate che quando siamo a tavola non è buona educazione dire ‘’buon appetito’’? Sono piccole cose certo, ma che in realtà nella vita serviranno sempre!

Ancora mille grazie a Giovanna e a tutto lo staff che ci ha permesso di vivere al meglio quest’esperienza, GRAZIE DAVVERO!


GIAMPAGLIA MARIA LAURA

 

"Mi sono iscritta al ballo delle debuttanti assolutamente per gioco , ho cercato l'evento su internet e ho pensato " adesso ci provo , mi butto in quest'avventura..." . Durante il periodo prima del grande evento, la voglia di partecipare è aumentata sempre più soprattutto grazie alle telefonate della signora Giovanna, colonna portante di quest'avventura. Avevo voglia di mettermi in gioco, di conoscere nuove persone e di partecipare a un evento che mi avrebbe sicuramente arricchita . Così è stato! Già al primo incontro conoscitivo mi sembrava di sognare , ho indossato per la prima volta un abito bianco e in quel momento ho capito di avere tutte le carte in regola per sentirmi davvero una principessa.  A marzo non si è solo coronato un sogno, ma ho scoperto una piccola parte di me che avevo dimenticato. Ho scoperto che il dono di questo evento non è solo debuttare in società ma è scoprire se stessa! Il giorno del debutto sono stata davvero contenta delle vincitrici, ero emozionata per loro! Consiglio a tutte le ragazze di partecipare perché credo che ogni donna ha il diritto di sognare e di realizzare i suoi desideri. Ringrazio tutto lo staff, persone che porterò nel cuore sempre. A presto Laura ."


IRENE MANCUSO

 

Sin da piccola sono stata affascinata dalla bellezza di questo evento narratami da mio zio, tenente colonnello dell'esercito, che vi partecipò anni fa come cadetto! Ho sempre desiderato poter danzare accompagnata da un cadetto della scuola militare, con un abito bianco meraviglioso e in un contesto splendido come quello del Regina Palace Hotel di Stresa! Ho trascorso una serata diversa dalle solite: non una serata in discoteca tra gli amici ma una serata magica, all’insegna dei vecchi valori e della tradizione. Ai giorni d’oggi è difficile trovare in noi giovani, travolti dalla vita frenetica e abbandonati alle tecnologie, valori come la galanteria e proprio per questo è stato stupefacente vedere come tutti i ragazzi ci trattavano da vere principesse. Una cosa che rimarrà scolpita nella mia mente è il gesto del mio cadetto che, dopo la prima sfilata durante la cena di benvenuto a Villa Giulia, mi attese offrendomi un bicchiere di Champagne per brindare all’inizio di questa splendida avventura insieme. Non bisognerebbe stupirsi di ciò, dell’avere affianco un ragazzo che magari ti fa dei complimenti o ti sposta la sedia per farti accomodare a tavola ma purtroppo oggi i ragazzi così sono delle eccezioni e non ragazzi comuni. Tra poco compirò 18 anni e ringrazio i miei genitori per avermi fatto questo splendido regalo e aver realizzato il mio sogno di essere una principessa, in questo caso non per un giorno ma per un’intera settimana. Durante la permanenza a Verbania ho conosciuto delle splendide ragazze con la quale è nata una amicizia vera! Un ringraziamento particolare va all’associazione APEVCO; siete un gruppo composto da persone meravigliose, ci siete stati accanto durante quella settimana (molto intensa per noi) come una vera famiglia e ci avete aiutato moltissimo. Giovanna, tu durante quei  giorni sei stata la nostra mamma: eri sempre disponibile, sempre pronta ad aiutarci e a darci consigli per fa sì che vivessimo questa esperienza nel migliore dei modi. Mi sono arricchita molto anche dal punto di vista culturale in quanto abbiamo seguito diversi corsi, tra cui quello di dizione e galateo, e visitato luoghi nuovi e incantevoli! Più volte durante le interviste non ho potuto fare a meno di elogiare gli splendidi territori che abbiamo visitato; io provengo da molto lontano e nonostante la mia cara Sicilia sia una terra ricca di risorse sono rimasta estasiata da ciò che il vostro territorio, se pure composto da piccole provincie, è in grado di offrire. Rimarrò fermamente convinta che questa è veramente stata una delle esperienze più belle della mia vita! Certa che il nostro non sarà mai un addio ma sempre un arrivederci.


MOLERI ELIANA ANNA

 

Ora che questa esperienza è finita posso solo dire che valeva senza dubbio la pena aspettare tanto per viverla. Tutto quanto ha ampiamente superato le mie aspettative: non ho mai visto tanta perfezione in tutta la mia vita! Credo che resterà nella mia mente e nel mio cuore un ricordo indelebile per sempre. Durante la settimana preparatoria e il giorno del ballo stesso ho vissuto momenti che sono andati ben oltre ogni mia più rosea aspettativa: ho partecipato a lezioni riguardanti tematiche che mi hanno sempre interessato ma che non ho mai avuto la possibilità di approfondire, ho conosciuto delle ragazze meravigliose con cui è nata fin da subito una bellissima amicizia che spero possa continuare anche in futuro, ho visto dei posti veramente incantevoli tra cui Stresa che ha fatto da cornice a questa indimenticabile esperienza ed inoltre in tutto questo ho sempre potuto contare sull’appoggio e sull’aiuto degli organizzatori che si sono presi cura di noi ragazze accompagnandoci nel tragitto fino al debutto come se fossero genitori. È stato tutto molto intenso anche se breve; in una settimana ho provato una quantità indescrivibile di emozioni: dalla paura di cadere dalla scalinata fino a momenti di felicità pura quando ho visto che tutto andava per il meglio e tantissime altre. E non posso negare di aver adorato indossare un abito da sposa che farebbe sorridere anche le persone più scettiche nei confronti del Ballo delle Debuttanti. Ho imparato che i sogni si possono realizzare e che è possibile anche per una ragazza normale come me sentirsi una vera principessa. Per questo le persone da ringraziare sarebbero davvero tantissime: da Giovanna Pratesi che ha organizzato tutto con l’aiuto di Elena e tanti altri, a tutti gli insegnanti di bon ton, dizione e psicologia, a Michela che ha ideato delle meravigliose coreografie, a tutti i sindaci che ci hanno accolto così calorosamente nelle varie città, a tutti i parrucchieri e truccatori per averci fatto sentire splendide, allo stilista Roberto De Palo per gli incantevoli abiti, a Luca e Andrea che con la loro simpatia ci hanno aiutato a superare anche i momenti in cui eravamo più tese, ai fotografi e ancora a tantissimi altri. Concludo dicendo che per me il Ballo delle Debuttanti è un momento magico che trasporta in un mondo di fiaba e consiglio veramente con tutto il cuore a tutte le ragazze di parteciparvi perché è un’esperienza che tutte dovremmo vivere.


SANFILIPPO ELEONORA

 

Sono davvero tante le cose da raccontare: ho vissuto una settimana indimenticabile durante la quale sono sicuramente cresciuta e cambiata. Ho imparato a credere in me stessa e che i sogni possono realizzarsi, basta crederci. Ho conosciuto delle ragazze fantastiche con cui ho instaurato una splendida amicizia che sicuramente durerà nel tempo e dei cadetti che hanno reso questi momenti ancora più speciali. Non ci sono parole per descrivere l’emozione e la felicità che ho provato nell’indossare l’abito bianco e scendere la scalinata insieme al mio cadetto e ballare nella sala a suon di valzer. Senza dubbio questa esperienza resterà impressa nel mio cuore e la ricorderò sempre con tanta nostalgia. Un ringraziamento particolare va alla Sig.ra Giovanna Pratesi ed al suo staff che hanno reso possibile la realizzazione del mio sogno.


MANCABELLI GAIA

(vincitrice 2013)

 

Cara Giovanna,

Non smetterò mai di ringraziare te e tutto il tuo staff per aver reso realtà un sogno.

Questa esperienza non solo mi ha regalato tantissime emozioni ma mi ha anche aiutato a crescere e conoscere persone meravigliose.

Inoltre non pensavo di poter trovare tanta solidarietà femminile tra noi ragazze e instaurare così tante belle amicizie!

Il regalo più bello che potesse farmi questa esperienza é stato conoscere una persona come te Giovanna che mi ha sempre supportato e fatto da guida dando anche preziosi consigli.

Hai realizzato assieme al tuo staff una serata magica piena di colori, emozioni ed eleganza.

Non immaginavo si potesse ricreare l'atmosfera di un tempo e respirare così tanta gioia, raffinatezza e serenità allo stesso tempo!

Consiglio a tutte le ragazze di fare almeno una volta nella vita questa esperienza perché é come vivere un sogno a occhi aperti affacciandosi a una realtà ormai molto lontana e che un po' purtroppo si é persa nel tempo.

Penso che una delle parti più belle della serata sia stata ballare il valzer con mio papà e credo che ognuna di noi in cuor suo voglia provare almeno una volta a vedere il proprio papà con gli occhi lucidi mentre balla con la sua principessa come un vero principe azzurro!

Non sai Giovanna quanto avrei voluto fermare il tempo quella sera..era tutto fantastico!

Penso che questa esperienza ti segni più di un tatuaggio sulla pelle, perché il tatuaggio resta in superficie e con il tempo sbiadisce mentre queste emozioni ti segnano nel profondo e restano sempre vive nel cuore con la stessa intensità del giorno del gran debutto dall'atmosfera fiabesca.

Il ballo delle debuttanti é l'esperienza più bella che abbia mai vissuto fino ad ora e non dimenticherò mai nessuno!

Grazie Giovanna, grazie di cuore… sei unica…!

Ti abbraccio forte


UGAZZI GIADA

(damigella 2013)

 

INDIMENTICABILE. Questo è l'aggettivo che userei per descrivere il Ballo delle Debuttanti, un'esperienza unica di condivisione di un sogno che accomuna molte ragazze. Personalmente, quello che più mi ha colpito di questa esperienza, oltre all'indiscutibile fascino del contesto in cui si svolge, è lo spirito di gruppo e di amicizia che si è creato tra noi ragazze, la collaborazione e l'affiatamento; ho avuto la fortuna di trovare persone fantastiche che mi hanno affiancata durante la settimana di prove, sono nate amicizie forti, sicuramente durature e distribuite in tutta Italia. Le amicizie non sono nate solo tra noi ragazze, ma anche con i cadetti della scuola militare che ci hanno ''coccolate'' con i loro modi eleganti e garbati. Insomma in poche righe non è semplice esprimere la bellezza e l'unicità di questa esperienza, sicuramente posso dire di esserne uscita arricchita da un punto di vista personale e di avere imparato davvero tanto.


MARCHIONNI ANNAGRAZIA

(damigella 2013)

 

Il ballo delle debuttanti è stata per me un 'esperienza di accrescimento personale, di maturazione;ha ristabilito la fiducia in me stessa e nel prossimo, mi ha dato la possibilità di dimostrare e valorizzare la mia personalità, ha maturato quei valori che al giorno d'oggi sono andati perduti e... mi ha donato amicizie meravigliose: è un ricordo che il mio cuore custodirà come un gioiello prezioso gelosamente! Grazie, grazie per questo sogno.


POETINI ELENA

(testimonial solidarietà 2013)

 

Ringrazio la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica e l'Associazione APEVCO per avermi offerto la partecipazione a questo bellissimo evento, ma un sincero grazie a Giovanna Pratesi per aver diffuso la conoscenza e le difficoltà che questa malattia comporta oltre ad aver raccolto fondi in favore della Ricerca su questa patologia.


CARBONE MARIA YLENIA

 

Il ballo delle debuttanti per me non è stato solamente la realizzazione di un sogno che porto con me sin da piccola. Grazie ad esso ho scoperto valori che nella nostra società non vengono più considerati. In una settimana tutto lo staff e tutte le ragazze sono riuscite, ognuno a modo suo, ad insegnarmi qualcosa. A differenza di un qualsiasi concorso, noi le 21 debuttanti, abbiamo partecipato non per vincere il premio da Damigella o da reginetta del Ballo, ma bensì per divertirci, metterci in gioco, affrontare le nostre paure e le nostre difficoltà ma rimanendo sempre noi stesse. Siamo state un gruppo ed abbiamo cercato di essere sempre unite per affrontare tutto quello che ci è stato richiesto di fare e che non eravamo abituate a fare (interviste, balli, ecc). La cosa più bella, oltre all'atmosfera unica che si è creata il Sabato del debutto, è che tutti noi continuiamo ad essere in contatto, sono nate delle amicizie stupende sia tra noi ragazze sia con i nostri cadetti. E' difficile esprimere a parole tutte le emozioni che ho provato, perché sono tantissime, secondo me non basterebbero nemmeno tutte le parole di questo mondo. Questa è un'esperienza che forse ogni ragazza dovrebbe affrontare poiché ti forma, ti istruisce, ti insegna ad affrontare situazioni che non affronteresti mai nella vita quotidiana e ti permette di conoscere tantissime persone da tutta Italia.

Scusatemi se ho scritto molto ma non riuscivo a sintetizzare... anzi scriverei ancora tantissime cose che ho dovuto tralasciare.

Mi mancano i giorni che ho trascorso con voi, un saluto a tutti voi e a presto.


MASCETTI NOEMI

 

Le parole non bastano per descrivere le emozioni che ho provato nella settimana di preparazione al grande giorno. Le ragazze che hanno condiviso con me questa bellissima esperienza sono state fantastiche e il clima che si era creato era perfetto per collaborare e divertirsi tutte insieme. Purtroppo quando si sta bene il tempo vola e l'unica cosa che rimane è il ricordo... Il ricordo di un'esperienza indimenticabile che ha segnato la mia vita in maniera assolutamente positiva. Penso che iscrivermi al Ballo delle Debuttanti sia stata la scelta migliore che potessi fare perché mi ha dato la possibilità di mettermi alla prova, di crescere e di conoscere persone meravigliose!


CAFIERO DE RAHO GAIA

 

Il Ballo Debuttanti? Esperienza unica nella sua magia, non limitata alle forti emozioni della serata in se stessa, ma ricca di eventi non programmati: amicizie nate, simpatie, cameratismo ed affia-tamento nel vivere ore assieme. L' emozione nello scendere la famosa scala, al suonare del-l’orchestra, è stata irripetibile ed unica. Non dimenticherò mai quella sera!!


CALDI DEBORA

 

Dicono che i sogni son desideri, i miei son diventati realtà!

La settimana passata é stata incredibile, mi sono trovata veramente bene con tutte le ragazze e lo staff. Mi sono sentita a mio agio in ogni momento. La paura più grande era quella scala: forse é stato il momento più bello quando ho sentito dire il mio nome e, con il cuore che palpitava dall'emozione, mi sono apprestata a iniziare la discesa di quella meravigliosa gradinata. A ogni gradino percorso sentivo che sempre più mi stavo avvicinando a una favola che stava diventando realtà...

Ancora adesso faccio fatica a credere che tutto ciò sia avvenuto! Forse é banale dire che é stato il realizzarsi di un sogno, ma é la pura e semplice verità!

Non ho parole a sufficienza per descrivere quelle straordinarie emozioni che ho provato!

Posso solo dire che sono veramente tanto felice di aver partecipato al ballo debuttanti 2013.

Ho conosciuto persone fantastiche e provato emozioni che mi porterò per sempre nel cuore.


CANCIANI ARIANNA

 

Al compimento del mio diciottesimo anno, mi sono trasformata in una principessa per una notte, volteggiando tra le braccia di uno dei cadetti

della scuola militare Teuliè di Milano.

È stata un’esperienza emozionante, di quelle da vivere almeno una volta nella vita e che porterò sempre nel mio cuore.

Ho avuto la possibilità di incontrare persone fantastiche e di assistere a lezioni di bon ton, portamento e ballo da sala che mi saranno per sempre utili.


NEVI GIULIA

 

Questo splendido sogno, che ho sempre condiviso con la mia nonna, lo portavo con me fin da bambina, quando l'estate scorsa finalmente è diventato realtà. Ho potuto così intraprendere questo bellissimo percorso, che mi ha permesso di conoscere persone altrettanto fantastiche: le altre mie compagne debuttanti, con cui si è instaurato uno splendido rapporto, tanto da essere in contatto tutt'ora e ricordare assieme la magia di quella serata. E poi come dimenticare la carissima Signora Giovanna, colei che ha reso possibile tutto questo. Non solo mi è stato permesso di vivere una fiaba, ma soprattutto ho potuto arricchirmi e crescere come donna grazie alle bellissime esperienze che ho avuto la fortuna di vivere. Ho potuto apprendere l'arte della danza e del bon-ton ma è anche grazie all'amicizia, all'allegria e alla spensieratezza che ho condiviso con altre venti magnifiche donne che ho potuto vivere nel modo migliore possibile questo momento magico. Sicuramente queste parole non saranno mai sufficienti a esprimere ciò che ho provato e che porterò con me per sempre, perché credo che le emozioni più belle e speciali non possano essere raccontate ma semplicemente vissute.


DAL BARCO GRETA

 

Vorrei approfittare per esprimerVI il mio personale ringraziamento come mamma: la figlia si sente principessa, ma la mamma si sente una regina! Anche per il papà... vedere la "piccola" in quella veste è un'emozione davvero... importante! Finiti i ringraziamenti, partono i complimenti: BRAVE/I, BRAVISSIME/I...di più, molto di più!

Grazie e buona giornata

Ombretta Lena (Mamma di Greta Dal Barco)

I primi giorni ho provato nervosismo e paura di rovinare la serata. Ma poi, pian piano, grazie all'amicizia e al sostegno delle altre ragazze Deb e di tutti Voi, ho trovato la fiducia in me stessa e, alla fine mi sono sentita una vera principessa. I momenti indimenticabili sono stati: gli abiti, il trucco, l'eleganza. Mai potrò dimenticare e, tutto questo, lo devo alla Presidentessa Giovanna Pratesi e alle sue Collaboratrici che, con questa Esperienza, mi hanno aiutata a crescere, a rendermi... più donna.

Grazie di cuore e un affettuosissimo abbraccio

Greta


FILIPPINI JENNIFER

 

Cara Giovanna, vorrei ringraziarti per tutto l'impegno che hai impiegato per questo fantastico evento e per l'amore che sono sicura tu abbia trasmesso a tutte noi debuttanti 2013. Ci tengo particolarmente a dire che il Ballo Delle Debuttanti, oltre ad essere una bella esperienza, è anche una grande occasione.. Un'occasione per crescere, maturare, conoscere ragazze provenienti da tutta Italia con la quale si trascorre una "magica" settimana tutte insieme.

Con le ragazze è stato facile legare, erano una più speciale dell'altra. E' stata una settimana dura e faticosa, ma insieme alle ragazze è stato tutto più facile. Tutt'ora ci teniamo in contatto 24 ore su 24 tramite un programma telefonico con la quale abbiamo sempre modo di contattarci e sentirci più "vicine" le une con le altre.

È un'esperienza che secondo me ogni ragazza dovrebbe assolutamente provare, perchè non si ha idea dell'abisso fiabesco che vi aspetta.

P.S.: Se non avete mai pianto di gioia e felicità, beh, ora lo farete!!!


GORTAN MONICA

 

Brividi di emozione scendendo la scala, la favola di ballare come una dama di altri tempi nelle feste a corte e la gioia negli occhi e nel cuore di chi sta vivendo un'atmosfera fiabesca. Una settimana intensa e gratificante trascorsa con delle persone meravigliose che mi ha dato la possibilità di vivere una stupenda esperienza che mi porterò per sempre dentro al cuore.


LONGONI DARMA

 

Che dire, è stato meglio di quello che mi immaginavo e non parlo soltanto della serata del debutto in sé ma di tutto il "dietro alle quinte": lezioni di ballo, bon ton e portamento.

In una sola settimana ho avuto la possibilità di conoscere persone fantastiche che non ho paura di chiamare già "amiche", (o "amici"), ho imparato a parlare davanti ad una telecamera con maggiore sicurezza e naturalezza, ed ho ammirato luoghi fantastici dei quali non ci si può che innamorare.

La cosa che mi ha lasciato più entusiasta è stata imparare a ballare il valzer perché, pur praticando danza classica da sempre, questo tipo di ballo mancava al mio repertorio.

Custodirò quest'avventura nel mio cuore per sempre; il ballo delle debuttanti per me non ha significato soltanto "sentirmi principessa per una sera servita e riverita da un cavaliere", ma molto di più, è stato il modo attraverso il quale mi sono presentata alla società, e grazie al quale sono riuscita a conoscermi meglio.

Finisco col ringraziare e abbracciare virtualmente Giovanna per essersi impegnata a tramutare il sogno di 21 ragazze in realtà.


NONIS DESIRE

 

Quello che mi resta particolarmente nel cuore di tutta questa esperienza è aver conosciuto soprattutto persone stupende, a partire dalle mie compagne, i cadetti fino a tutto lo staff. E' stata una settimana davvero interessante e indimenticabile! se ci penso mi vengono le lacrime a rendermi conto che è già tutto finito. Ritornare alla realtà di tutti i giorni non è stato cosi semplice come pensavo.!!!! La serata del debutto è stato un sogno. L'atmosfera, la musica, la coreografia mi sembrava di essere la protagonista insieme alle altre ragazze di una favola. E per questo vi devo ringraziare di tutto cuore a voi dell'associazione APEVCO! Dietro ad un evento cosi ci sono tantissime ore di organizzazione e di lavoro che va rispettato e va onorato. Poche associazioni propongono ancora eventi cosi diciamo "in stile dei tempi passati". E' come aver fatto rivivere a noi tutti un pezzettino di storia, quando le buone maniere, il rispetto e un buon comportamento erano virtù molto apprezzate e tramandate. Oggi purtroppo vengono sempre più dimenticate, ma grazie a voi continua a vivere la speranza per un mondo più rispettoso e di buoni costumi !!! Un grazie grandissimo.!!!! Penso che sia una esperienza che dovrebbero fare tutte le ragazze, perché insegna molto e aiuta a maturare.

Un abbraccio a tutti voi dello staff e soprattutto a te Giovanna.. che sei stata per noi come una mamma in quei giorni!!!!


PASQUINI ALESSIA

 

Tutto questo è stato un sogno da cui, ancora adesso, faccio fatica a risvegliarmi. Il Lago Maggiore, che è stato la cornice di quest'evento, è un luogo pittoresco, quasi irreale. Le ragazze che ho conosciuto sono davvero fantastiche! L'evento è stato ancora più emozionanante per me perché sono stata una delle più piccole tra le partecipanti, ma nonostante questo sono riuscita ad essere all'altezza di questo magnifico evento. Grazie a Giovanna, la nostra insegnante di danza Michela e a tutto lo staff sono riuscita a coronare un sogno che va oltre la semplice Sera del Debutto. Credo che questi ricordi rimarranno per sempre nel mio cuore.


SGUARIO ISMAELA

 

Nonostante la tremarella iniziale per una sera mi sono sentita una principessa e non solo per l'atmosfera, la musica, la sala e l'abito che indossavo, ma soprattutto per la squisita gentilezza dei cadetti, dote assai rara tra i giovani d'oggi.
Sono ragazzi che oltre allo studio ferreo sanno coltivare la buona educazione, che anche nel 2013 non guasta!
Con le mie "compagne di avventura" mi sono trovata perfettamente a mio agio, la settimana trascorsa insieme a loro è volata, ho instaurato con tutte un buon rapporto che spero continui, anzi ci siamo già attrezzate, ci sentiamo telefonicamente e spero possano nascere ottime amicizie.
é stato molto bello, consiglierei questo ballo a tutte le ragazze e se fosse possibile... lo rifarei.
Ti ringrazio Giovanna per l'esperienza che mi hai "regalato", tu e il tuo staff siete stai veramente stupendi; alla fine mi è sembrato di aver vissuto una fiaba.
GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE, con affetto Ismaela


RIENTE MARIA TERESA

 

Oltre un tempo, oltre uno spazio, oltre uno stesso sogno... una data, una sera, una vita parallela... l'immedesimazione in qualcuno diverso da te, un'altra persona, per una notte... Un percorso incredibile frutto di passione, ambizione e valori... Una crescita personale notevole e la consapevole condivisione di qualcosa che non tornerà più... Un riscatto, una vita passata a cercarlo... L'ho coltivato questo sogno, l'ho portato avanti, l'ho visto concretizzarsi e dissolversi in fretta... ma l'ho captato, inquadrato con i miei occhi... Si, proprio questo... Prima ansia poi tanta soddisfazione, gioia incontenibile... Il ricordo, quello rimane... Arde, sempre, nel mio animo...

Grazie APEVCO, grazie a tutti, perché insieme siamo andati oltre, oltre le aspettative stesse.


SCARPA BEATRICE

 

Partecipare al ballo è stata un'esperienza magica. Sembrava di essere catapultata in un regno lontano, fatto di saloni dorati e vestiti argentati.

Un'esperienza unica.


SEM SILVIA

 

Sono positivamente sorpresa riguardo la partecipazione di questo evento perché mai avrei pensato di divertirmi tanto e di conoscere così tante belle persone con le quali sono ancora quasi giornalmente a contatto! È stata un'esperienza fantastica e unica che porterò con me per sempre e che consiglio a tutti di fare perché in nessun altra occasione sarà possibile rivivere certe emozioni.


ZAVATTARO FRANCESCA

 

Ringrazio di vero cuore per tutte le emozioni che mi avete fatto provare. E’ stato tutto perfetto e fin più bello di come l’avevo immaginato. Continuate così. Nulla è più positivo di questo ballo. Porterò questa esperienza nella parte più intima del mio cuore.

Grazie!


SABRINA BERTONA

(vincitrice 2011)

 

Chiudo gli occhi e ancora sento i valzer, rivedo gli abiti bianchi, le divise, i bouquet, ne percepisco i profumi...

il sogno è venuto a contatto con la realtà e mi ha regalato attimi indimenticabili che stanno lì, sospesi nella memoria, velati di una patina leggera che sembra voler proteggere ogni singolo istante di questa fiaba. Un'esperienza nata per caso si è trasformata in un'emozione unica, la notte di sabato ha coronato una settimana di prove, balli, foto e sfilate. Ringrazio tutti quelli che hanno reso così speciale questa avventura, in primo luogo l'associazione ape vco con la mitica Giò per avere avuto la grande intuizione di riportare in vita sul lago Maggiore questa tradizione. Un sentito grazie a tutto lo staff che ha reso magica questa esperienza e ha curato ogni minimo dettaglio: dagli hair stylist Francesco Beltrano e Santi che ci hanno rese bellissime, a Roberto e tutte le ragazze che hanno sbrigato un lavoro immenso per vestirci come principesse, Jessica e Laura per la pazienza e le fastose coreografie, la dolcissima Luna che ha scattato centinaia di fantastiche foto e la bellissima Laura per averci messo a nostro agio durante le interviste. Un grazie particolare va alle mie compagne di viaggio che hanno condiviso insieme a me questa dolce favola e ai ragazzi dell'accademia di Milano che con innata galanteria ci hanno coccolato come delle vere regine. Spero di avere ricordato tutti! È stato un SOGNO, un SOGNO BELLISSIMO dal quale non mi sono ancora svegliata. Sono nati infatti dei legami di affetto e di amicizia che mi auguro durino nel tempo.

SONO FELICE


CLAUDIA PARISI


Credo che sia stata un'esperienza davvero fantastica sotto molti punti di vista: certamente il ballo di sabato sera è stato il momento più emozionante, ma indossare vestiti meravigliosi, essere acconciate con tanta cura e dedizione, aver appreso le basi per un buon portamento e aver potuto partecipare a lezioni di ballo rappresentano un valore aggiunto a tutto l'evento. L'organizzazione non mi ha fatto mancare davvero nulla, è stata accurata in ogni singolo aspetto e ci ha fatto sentire a casa! Grazie anche a tutte le altre Deb che hanno condiviso con me questa fantastica esperienza!


MARZIA BOGIANCHINI

 

Sono riuscita a realizzare un piccolo sogno che ho sempre avuto sin da piccola. Un bellissimo ricordo che spero di poter raccontare a figli e nipoti. Questo ballo mi ha insegnato molte cose e sopratutto mi ha fatto conoscere persone nuove con le quali ho legato e i rapporti stanno continuando. Grazie all'impegno di tutti noi abbiamo passato un serata magica e la magia la sento ancora, a distanza di giorni. Grazie a chi ha permesso che tutto ciò si realizzasse.


CLARISSA BERNASCONI


Questa settimana non la scorderò mai è stata un esperienza indimenticabile, ho conosciuto persone fantastiche con cui si è creata un amicizia molto bella. Sono riuscita a realizzare il sogno che avevo fin da bambina;quella sera con l' abito bianco,i guanti e la coroncina mi sono sentita una vera principessa... Vorrei ringraziare tutte le persone che sono riuscite a creare quell'atmosfera fantastica e speciale che rimarrà sempre nel mio cuore...

 


ELISA ANTONIAZZA


Questo evento, secondo me, ha avuto assolutamente esito positivo, spero che sia il primo di una lunghissima serie. Tutte le ragazze dovrebbero provare questa esperienza veramente indimenticabile ed emozionante. Indossare quegli abiti, essere in un'atmosfera da favola, scendere le scale e ballare il valzer con il cadetto, mi ha fatto sentire per una sera una principessa ed in fondo questo è il sogno di tutte noi ragazze. Un grazie in particolare è rivolto all'organizzazione, con la quale sin da subito si è creato un rapporto di amicizia, si sono sempre dimostrati disponibili, efficienti e gentilissimi.

Grazie anche a voi "Deb 2011" è stato bello conoscervi!


CHIARA SCAPOLO


Non sono più a casa con i miei genitori ma mi trovo perennemente tra le nuvole, spero di riprendermi per gli esami di maturità! Sono rimasta molto entusiasta della serata che consiglio a tutte di provare in un futuro perché segna la vita! Io e il mio cadetto ci siamo subito trovati divinamente bene e spero che duri a lungo questa nuova amicizia. Semplicemente un'esperienza indimenticabile che segna la vita in modo positivo. Scendere da quella scala del meraviglioso Hotel Regina Palace è stato molto emozionante al punto di tremare dall'euforia, mi sono sentita attraversare dall'adrenalina. Ringrazio Nicola (il mio cadetto) per essersi preso cura di me e per avermi fatto sentire una vera principessa dimostrandosi una persona semplicemente fantastica. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo mio sogno che porterò per sempre nel mio cuore.


ISABELLA FERRARO


Debuttare in società è sempre stato uno dei miei sogni nel cassetto e realizzarlo è stato meraviglioso. Ho vissuto una settimana magica ed emozionante che porterò nel cuore per tutta la vita. Ho conosciuto delle persone fantastiche con le quali ho vissuto dei momenti davvero splendidi. Auguro a qualsiasi ragazza di vivere un'esperienza come quella che ho vissuto io. Grazie alla Signora Pratesi e alla sua Associazione ho scoperto che anche i sogni che sembrano impossibili da realizzare possono diventare realtà.


ALESSIA BASILI


Che dire. Piango puntualmente lacrime di gioia almeno una volta al giorno, ripensando a quanto sia stato meraviglioso passare una settimana come quella appena trascorsa. Col lavoro sodo di tutti quanti abbiamo ottenuto un grande successo, accompagnato da delle emozioni che rimarranno indelebili nella mia memoria...e nel mio cuore. Domenica è stato difficile salutare le altre ragazze...tra di noi si è creato un legame particolarmente forte e sincero: eravamo lì, tutte insieme per condividere un grande e unico sogno, che abbiamo potuto realizzato nel più spettacolare tra gli eventi. Chi si sarebbe mai immaginato che un'Alessia sarebbe potuta diventare una principessa nel giro di una settimana? Mi sento trasformata, più sicura di me stessa...ho portato la mia timidezza a sciogliersi alla luce di telecamere, microfoni, macchine fotografiche e occhi di centinaia di persone...e il risultato è stato totalmente positivo. In questo momento non indosso nessuna corona, i guanti sono appesi al muro della mia camera...il vestito è tornato dalle sue creatrici e il bouquet comincia a perdere i primi petali...non sono ben truccata e i miei capelli sono in disordine. Ma giuro, GIURO che in cuor mio porterò per l'eternità e a testa alta l'onore di aver potuto essere lì, sabato sera, in quella sala favolosa a vivere il più magico e surreale momento di questi miei quasi diciotto anni di vita. Ringrazio tutti coloro che mi hanno accompagnato in questo percorso, a chi mi ha fatto vivere una serata in totale armonia con tutto quello che mi circondava. E soprattutto ringrazio te, Giovanna. Senza la tua buona volontà e la tua dedizione, unita a quella di tutti i collaboratori, tutto ciò non si sarebbe mai potuto realizzare.


NENCY BELTRAMI


Il ballo delle debuttanti 2011 per me è stata un asperienza sorprendente! finalmente per un giorno mi sono sentita UNA VERA PRINCIPESSA! Era tutto perfetto, anzi perfettissimo! E' stata una settimana molto faticosa, tra le prove di ballo, portamento e vestito, ma mi sono divertita tantissimo! Tra noi "Deb" si è instaurato un rapporto stupendo, di amicizia, che mi auguro rimanga tale per molto tempo! Consiglio a tutte le ragazze che hanno la possibilità di partecipare di farlo assolutamente! Per concludere vorrei ringraziare di cuore tutto lo staff dell'Associazione APEVCO, l'insegnante di ballo e l’insegnante di portamento, parrucchieri e truccatori, lo stilista, un ringraziamento particolare alla signora Giovanna Pratesi per aver permesso tutto questo e per averci sostenuto e aiutato per tutto il nostro percorso.

 


VERONICA DE VITIS


Non ci sono parole per esprimere l'emozione provata quella magica sera del 26 marzo 2011,mi rimarrà nel cuore,è stata un'esperienza fantastica ma dura al tempo stesso, personalmente avevo paura di non farcela e invece è filato tutto a perfezione. Abbiamo avuto occasione di conoscere persone che in altre circostanze non avremmo mai conosciuto e si e instaurata una bella amicizia tra di noi e anche i cadetti erano tutti molto simpatici. Sento già la nostalgia di tutto ma accendo con un bel sorriso il ricordo vissuto.


FRANCESCA LAPOLLA


La scorsa settimana e in particolare la sera del ballo mi hanno permesso di vivere un'emozione unica e indimenticabile. Ho scoperto un mondo tutto nuovo dove raffinatezza, eleganza e tradizioni sono le parole chiave. È stata una esperienza speciale e irripetibile che mi ha lasciati impressi una moltitudine di splendidi ricordi e mi ha permesso di coronare un meraviglioso sogno. Tutto è stato perfetto e al pieno delle mie aspettative. E per questo vorrei riconoscere tutto l'impegno profuso per questo evento e ringraziare l'organizzazione Apevco e tutti i suoi collaboratori.


ALICE ZANOTTI


partecipare a questo evento è stata un'esperienza magica e indimenticabile. La paura inizialmente era molta ma arrivato il grande giorno ho visto ripagato tutto il mio impegno. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare si sono instaurati ottimi rapporti tra le debuttanti. Ho potuto conoscere persone splendide quali la signora Giovanna Pratesi, le insegnanti di ballo e portamento, le fotografe e tutto lo staff sempre gentile e disponibile.


CRISTINA LISTELLO


Sono stata molto soddisfatta di questa esperienza, sicuramente molto positiva che mi porterò dietro per tutta la vita. Per una settimana ci siamo impegnate duramente, ma devo dire che, dato il risultato, ne è davvero valsa la pena.


MARTINA MASCIAGA


Il Ballo delle Debuttanti è stata un esperienza fantastica e indimenticabile. Fin da subito io e le altre Deb abbiamo fatto conoscenza, senza avere tra di noi nessuna rivalità, è nata subito una grande amicizia. Lo stesso vale con il rapporto che c'era tra noi Deb e i Cadetti! È stata un emozione fortissima dove nulla riuscirà cancellarla. Un ricordo indimenticabile! Durante la settimana di preparazione per il ballo di Sabato mi sono sentita proprio una vera principessa, soprattutto dopo aver conosciuto i Cadetti, sono tutti dei ragazzi fantastici e sono tali per i loro pregi perchè sono gentili, simpatici, intelligenti, romantici..diciamo che sono degli uomini perfetti, che ogni donna vorrebbe al proprio fianco. È stata una settimana stancante quella passata, ma che è stata del tutto ripagata dalla sera del nostro debutto. A riparlarne mi emoziono, gli occhi diventano lucidi, i freschi ricordi riaffiorano e mi riempiono il cuore di gioia, anche se tutta questa favola è purtroppo finita. Tutto questo mi manca e mi mancherà tantissimo, le mie amiche Debuttanti, i Cadetti, seri ma simpaticissimi, la Signora Giò e tutte le persone che ci hanno seguito facendo avverare il nostro sogno nel cassetto! Vorrei dire un Grazie di cuore a tutte queste persone, dalla prima all'ultima senza dimenticarne nemmeno una. Rimarrete nel mio cuore per molto, moltissimo tempo. Grazie, grazie mille di tutto! Ti voglio bene Giò!